Gli aghi sono monouso?

Gli aghi, i rasoi, i puntali, i colori, i piani di appoggio, i guanti, e quanto altro entri in contatto con la cute lesa nel nostro studio sono usa e getta.


Facendosi tatuare si possono contrarre malattie?

Se l'operatore segue attentamente le norme di prevenzione contro le infezioni dirette e le infezioni incrociate è praticamente impossibile contrarre malattie infettive durante l'esecuzione del tatuaggio.

Rimane naturalmente il rischio della cura, aggiungere crema con le mani sporche, non tenerlo coperto nei primi giorni, scambiarsi la crema con gli amici, può portare a infezioni di varia gravità.

Ulteriore rischio teorico è dato dalla possibilità di un errore durante la produzione in fabbrica del materiale sterile. I questi casi gli operatori, a parte cercare di usare materiale di provenienza sicura, non hanno nessun controllo. Per cui è importante la tracciabilità di tutto il materiale ove possibile, in modo da potersi rivalere sui fornitori.


Come posso evitare che il tatuaggio si impasti nel tempo?

Per prevenire e limitare il fenomeno di allargamento delle linee del tatuaggio, dovuto al passare del tempo, il segreto è scegliere con oculatezza la posizione e la dimensione del disegno.

Nel caso di soggetti caratterizzati da molti dettagli e sfumature è infatti consigliabile prediligere dimensioni maggiori e parti del corpo piuttosto estese.

Un altro accorgimento è quello di mantenere il più possibile la pelle idratata.


Posso donare il sangue dopo un tatuaggio?

A seconda dell'ente a cui fai donazione,dopo l'esecuzione del tatuaggio ti sara dato uno stop che varia da alcuni mesi ad alcuni anni.


I minorenni possono tatuarsi?

Attualmente in italia i minori si possono tatuare se accompagnati dall' esercente la podestà genitoriale, il quale dopo essersi identificato, firma in loco l'autorizzazione, che verrà conservata dal tatuatore.

E' in discussione un disegno di legge che prevede di vietare il tatuaggio ai minori o quanto meno di stabilire una età minima. Sono d'accordo.


Posso tatuarmi se sono in gravidanza o in allattamento?

Sembrerebbe che piccole quantità di pigmenti possano migrare nell'organismo attraverso il sistema linfatico, per cui come norma prudenziale si è inibita la possibilità di tatuarsi durante la gravidanza e l'allattamento al seno materno.