Tatuaggio Maori

tatuaggi-maori

I tatuaggi Maori occupano da sempre un posto di primo piano tra le rappresentazioni più affascinanti e ricche di significato alle quali i tatuatori e i tattoo lovers di tutto il mondo si ispirano, nella ricerca di ciò che possa maggiormente rappresentarli.

Sin dai tempi più antichi la tradizione polinesiana dei Maori vuole che ogni individuo arricchisca il proprio corpo con segni e simboli capaci di celebrare ogni evento importante che caratterizza la propria vita, una sorta di traslitterazione delle emozioni e degli eventi che renda il corpo come un libro da leggere e che possa raccontare ogni passo importante compiuto dalla adolescenza sino al passaggio alla vita ultraterrena

Una delle peculiarità del tatuaggio Maori è la tecnica con cui viene realizzato che non prevede l'uso di aghi ma l'incisione della pelle con coltelli affilati e scalpelli appuntiti, per inserire il pigmento.L'altra particolarità è l'assoluta originalità. Ogni tatuaggio è unico e viene creato su misura per ogni individuo. Rappresenta in un certo senso la carta d'identità della sua vita e degli accadimenti memorabili accadutigli
fino a quel momento.

La dolorosa tecnica dell'incisione, se pur affascinante,( è praticata e non sempre) solo nella cultura Maori
Nel resto del mondo questo tipo di tattoo viene eseguito quasi sempre con le meno dolorose macchinette.

Esistono principalmente due tipi di tatuaggio: quello tradizionale, composto da linee nere e quello puhoro in cui è lo sfondo ad essere annerito.
Il tatuaggio sul viso si chiama Moko, le decorazioni in tutte le altre parti del corpo prendono il nome di Kirituki.

Una caratteristica del tatuaggio Maori è quella di essere concepito per continui ampliamenti, con il risultato che un vero tatuaggio Maori non si conclude mai.

Vai alla galleria dei tatuaggi maori realizzati dal Katana Tattoo Studio